lunedì 11 aprile 2011

Fatti l'habitat

Prima di affrontare l'interfaccia sessuale, preoccupiamoci che la casa abbia un'area idonea e funzionale a tale attività.
Questa area servirà da "zona di riscaldamento" per un processo di transizione cruciale: dalla fase di seduzione a quella dei preliminari al rapporto sessuale vero e proprio. Ogni elemento dovrà contribuire a creare l'atmosfera e lo stato d'animo desiderati.
Il primo elemento da definire è il divano. Assicuriamoci che abbia le dimensioni idonee, sia collocato in un punto strategico e, soprattutto, sia comodo.
Il divano dovrebbe essere abbastanza largo per ospitare due persone, ma non così tanto da farle sedere a più di un braccio di distanza.
Posizionatelo in un'area facilmente accessibile, ma lontana dalle principali zone di passaggio (per esempio l'accesso alla camera da letto o alla cucina e il passaggio dalla cucina al bagno).
Il divano deve essere comodo e rilassante. Verificate che i cuscini non siano talmente soffici da farvi sprofondare, limitando la vostra mobilità. Una morbidezza eccessiva può infatti ostacolare le varie manovre e un agile riposizionamento durante la seduzione e i preliminari.
Esaminata la centrale questione del divano, passiamo ad elementi secondari ma ugualmente importanti.
Bevande: ricordate che un po' d'alcool aiuta a rilassarsi e a essere più ricettivi al processo di seduzione, abbassando il livello di stress e i freni inibitori. Dotatevi di scorte di super alcolici vari, oltre a birra e vino. Non dimenticate di avere, altresì, pure succhi di frutta e bibite gassate. Esistono pure le astemie.
Tavolino: collocatelo davanti o accanto al divano, che funga da base di appoggio per bicchieri e altri oggetti.
Musica: le vibrazioni musicali possono mettere una persona nello stato d'animo giusto e rilassarla; hanno anche il vantaggio di coprire altri rumori dall'esterno o dagli appartamenti vicini. Tenete pronta una buona scelta di brani per soddisfare qualsiasi gusto musicale.
Luce: Rimuovete lampade o lampadine che emanino una luce troppo intensa o diretta. Un'illuminazione "aggressiva" può bloccare o intimidire una persona. Sostituite le lampadine ad alto voltaggio con altre più fioche e sistemate le lampade in modo da ottenere una luce morbida e soffusa: si creerà subito un'atmosfera più rilassante.
Un ultimo consiglio: nell'allestire la location prevedete anche attività alternative divertenti, come un gioco da tavolo o un televisore: molti soggetti tendono a chiudersi a riccio di fronte ad approcci seduttivi troppo diretti. Distrarsi un po' dopo essere arrivati a casa può alleviare la tensione e rendere entrambi più propensi al rapporto sessuale.

5 commenti:

  1. Sorrido...
    Potresti elaborare una formula matematica!

    RispondiElimina
  2. E' proprio questo lo spirito. Far parlare uno scienziato un po' imbranato che col suo linguaggio asettico e tecnico, faccia sorridere...

    RispondiElimina
  3. Un tizio con un occhio nero incontra un amico che gli chiede cosa gli sia accaduto. Ah, è stata la Rosina, me la volevo scopare e m'ha tirato un cazzotto. Sei ignorante, gli dice l'amico, con le donne ci vuole tatto, sensibilità e tempo, la prossima volta vai da lei e chiedile se le oche nell'aia sono sue, lei ti dirà di sì e tu le farai i complimenti per la bellezza degli animali, poi elogerai la cura dei vasi, se ne vedi intorno, e poi passerai ad elogiare il decoro della casa, a questo punto lei sicuramente ti inviterà ad entrare per farti vedere l'interno e tu, via via, loderai la pulizia, il buon gusto dell'arredo ecc.ecc. fino a che non arriverete nella camera da letto, a quel punto i giochi son fatti e lei sicuramente si lascerà andare tra le tue braccia.
    Il giorno successivo gli amici s'incontrano ed il primo ha nero anche l'altro occhio. L'amico domanda se avesse seguito i consigli e lui risponde sì, le ho chiesto: Rosina sono sue le oche?
    E lei ha detto: no!
    Ed io: bene, almeno si tromba subito.

    RispondiElimina
  4. aahahahahahaahhahaahahhaah bellissima!!!

    RispondiElimina